Archivi tag: lavoro badanti

REDDITO DI CITTADINANZA

Il reddito di cittadinanza 2019

Il reddito di cittadinanza partirà è stato erogato a partire aprile 2019, ed è riservato sia ai cittani italiani e stranieri residenti in Italia da almeno 10 anni.

Il reddito di cittadinanza è uno strumento di sostegno economico rivolto alle famiglie con un reddito inferiore alla soglia di povertà, alle quali sarà concessa una somma ad integrazione del reddito percepito.

Potranno usufruire di tale reddito anche i pensionati a cui verrà erogata un’integrazione alla loro pensione minima. Un piccolo aiuto economico, che potrà aiutare tanti cittadini in difficoltà economica.

I requisiti essenziali per godere di tale incentivo sono i seguenti:

essere in possesso della cittadinanza italiana, oppure cittadini di uno Stato membro Ue. È riconosciuto anche agli stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno;

  • essere residenti in Italia, in via continuativa, da almeno 10 anni;
  • avere un Isee inferiore a 9.360€;
  • avere un patrimonio immobiliare (nel quale non è compresa la casa d’abitazione) inferiore a 000€;
  • avere un patrimonio mobiliare inferiore a 000€. Questo limite è innalzato di 2.000€ per ogni componente familiare successivo al primo (fino ad un massimo di 10.000€). Vi è poi un incremento di 1.000€per ogni figlio successivo al primo, e di 5.000€ in caso di presenza di una persona con disabilità nel nucleo familiare;
  • avere un reddito familiarenon superiore a 000€. Questa soglia è aumentata a 9.360€ qualora il nucleo familiare sia in affitto.
  • essere residenti in Italia, in via continuativa, da almeno 10 anni;
  • avere un Isee inferiore a 9.360€;
  • avere un patrimonio immobiliare (nel quale non è compresa la casa d’abitazione) inferiore a 000€;
  • avere un patrimonio mobiliare inferiore a 000€. Questo limite è innalzato di 2.000€ per ogni componente familiare successivo al primo (fino ad un massimo di 10.000€). Vi è poi un incremento di 1.000€per ogni figlio successivo al primo, e di 5.000€ in caso di presenza di una persona con disabilità nel nucleo familiare;
  • avere un reddito familiarenon superiore a 000€. Questa soglia è aumentata a 9.360€ qualora il nucleo familiare sia in affitto.

La domanda può essere chiesta insieme alla dichiarazione sostitutiva unica ai fini Isee, all’Inps utilizzando il modello che verrà messo a disposizione dall’Istituto stesso, inviata online o anche rivolgendosi ai Caf.

Per saperne di più Verona Civile ti offre un servizio completo per rispondere al tuo bisogno. Contattaci al 045 8101283 o invia una email veronacivile@gmail.com.

 

RETRIBUZIONE

Novità sulla retribuzione badanti dal 1° gennaio 2019.

Una grande novità per le badanti e le colf, da gennaio di quest’anno sono stati determinati i nuovi minimi retributivi.

L’adeguatamente annuale è avvenuto con un accordo siglato dalla Commissione Nazionale prevista dall’art.43 del CCNL lavoro domestico, in riferimento agli ambiti del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Per far fronte alle nuove regole in termini di retribuzione è possibile leggere la circolare INPS, dalla quale è possibile prendere nota degli importi dei contributi dovuti per l’anno 2019 per i lavoratori domestici a seguito della variazione annuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Secondo il CCNL vigente,  i lavoratori domestici come le badanti o le colf, sono inquadrati in quattro livelli, a ciascuno dei quali corrispondono due parametri minimi retributivi: normale e super.

Per saperne di più Verona Civile ti offre un servizio completo per rispondere al tuo bisogno. Contattaci al 045 8101283 o invia una email veronacivile@gmail.com.