Sei una badante, un'infermiera o una terapista?Contattaci.

Blog

Assistenza a casa Badanti

Differenza tra colf e badante: di cosa hai bisogno?

Differenza tra colf e badante: di cosa hai bisogno?

Conoscere la differenza tra colf e badante è la chiave per fornire la migliore assistenza alle persone che ami. 

Raggiungere un equilibrio tra le esigenze lavorative, la propria famiglia e i bisogni degli affetti più cari è una dura lotta per molti di noi. Avere una persona anziana a casa, o qualcuno che ha bisogno di cure e attenzioni speciali, ti porta all’inevitabile ricerca di un aiuto. 

La domanda da cui devi partire è molto semplice: di cosa hai bisogno davvero? Stai cercando qualcuno che si occupi solo della casa? Una persona che si prenda cura dei tuoi genitori anziani? Oppure hai bisogno di entrambe le cose? 

Per aiutarti a scegliere la soluzione giusta per le tue necessità, vediamo insieme quali sono le mansioni e i doveri di badanti e colf. È tempo di spazzare via i dubbi che si accavallano è trovare le risposte che stai cercando.

Differenza tra colf e badante: la scelta dipende dalle necessità

C’è molta confusione tra la figura della colf e della badante, spesso si sovrappongono e i termini vengono utilizzati in modo inappropriato. In realtà, la differenza tra colf e badante è piuttosto netta: hanno ruoli e mansioni specifiche. 

Chi è e cosa fa una colf?

Il termine colf è l’abbreviazione di collaboratore familiare e rientrano nella categoria tutti gli addetti alla cura della casa

Dunque, parliamo di persone che si occupano di ogni ambito relativo alle faccende domestiche. Sono riconosciuti come collaboratori familiari dalla legge italiana i lavoratori che prestano servizio per almeno 4 ore al giorno in regola, con contributi e retribuzione.

Le mansioni, decise in accordo con la famiglia, riguardano principalmente il tenere in ordine la casa, pulire e sistemare, cucinare, stirare e lavare i panni.

Chi è e cosa fa una badante?

La badante si occupa in particolare della cura della persona e a seconda del livello di autosufficienza, le sue mansioni possono variare. Rientrano in questa categoria lavoratrici che svolgono attività di compagnia, cura dell’igiene personale, supporto per la vestizione, assunzione di medicinali, eventuali commissioni, oltre a cucinare e fare la spesa.

Possiamo dire che, se nel caso della colf è la casa ad essere al centro del lavoro, per la badante è invece l’assistenza alla persona. Tuttavia, questo non esclude che la badante possa prendersi cura anche della casa, come infatti molto spesso accade. 

Soprattutto nel caso di assistenza a persone non autosufficienti, che necessitano di sorveglianza continua, o che siano incapaci di svolgere almeno una di queste attività: assumere alimenti, espletare le funzioni fisiologiche e dell’igiene personale, deambulare o vestirsi.

Quali sono le principali differenze tra colf e badante a livello contrattuale

Dal punto di vista contrattuale sia la figura della colf che della badante rientrano nella stessa categoria, quella dei collaboratori domestici. Entrambe infatti prestano la propria opera per il funzionamento della vita familiare con continuità nell’abitazione del datore di lavoro.

Come abbiamo visto, però, nelle mansioni della badante possono rientrano anche quelle della colf, ma non può accadere il contrario: una persona assunta come colf non potrà prendersi cura anche di una persona che necessita di assistenza.

A livello di legge e contratto collettivo, non c’è differenza tra colf e badante: l’inquadramento dipende infatti da:

  • tipo di mansioni che può e dovrebbe svolgere;
  • livello di esperienza ed eventuali certificazioni;
  • regime di convivenza e orario di lavoro.

Dunque, per procedere nel modo corretto, prima analizza quali siano le attività di cui hai bisogno, poi puoi individuare la categoria in cui inquadrarle. 

I costi da sostenere variano in base alla professionalità della persona scelta, dalle mansioni che dovrà svolgere e dal numero di ore settimanali di cui hai bisogno. Ma non solo, devi prendere in considerazione anche il tipo di contratto: 

  • convivente o non convivente? 
  • assistenza quotidiana o presenza solo di notte? 

Per avere una panoramica esaustiva delle forme contrattuali applicabili alle badanti, in questo articolo puoi trovare tutte le informazioni necessarie: Contratto badanti – tutto quello che devi sapere

Differenza tra colf e badante: affidati a chi può consigliarti la soluzione giusta

Conoscere la differenza tra colf e badante ti aiuta a fare la scelta giusta, assicurandoti di ottenere la migliore assistenza per la tua famiglia. 

Come hai visto sono molte le varianti da prendere in considerazione. Spesso, proprio per le similitudini tra le due professioni è facile sbagliarsi. Quando hai bisogno di qualcuno che si prenda cura di un anziano, o un disabile, non autosufficiente, è necessario individuare la persona con le competenze e l’esperienza giuste.

Serve consapevolezza e lucidità. Per questo, puoi contare sul supporto di strutture capaci di suggerirti il professionista più indicato in base alla tua situazione. Verona Civile è l’associazione No Profit autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che svolge proprio l’attività di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro.

In sinergia con psicologhe e assistenti sociali, possiamo accompagnarti nei momenti di difficoltà e consigliarti la soluzione più idonea. Contattaci senza impegno, ti aiutiamo a valutare la situazione e a trovare la figura professionale per soddisfare le tue esigenze sia organizzative che economiche.

Write a Comment